Digital media: un futuro di demenza
Intervista a Manfred Spitzer

Digital media: un futuro di demenza
Intervista a Manfred Spitzer

Digital media: un futuro di demenza
Intervista a Manfred Spitzer

Immagine non disponibile

Luciano Berio, poeta per interposta persona
[MusicaPoesia / PoesiaMusica]

Luciano Berio, poeta per interposta persona
[MusicaPoesia / PoesiaMusica]

Luciano Berio, poeta per interposta persona
[MusicaPoesia / PoesiaMusica]

Immagine non disponibile

Evan Parker
Le attitudini di un libero conversatore

Evan Parker
Le attitudini di un libero conversatore

Evan Parker
Le attitudini di un libero conversatore

Immagine non disponibile
previous arrow
next arrow
Slider

Digital media: un futuro di demenza secondo Manfred Spitzer [intervista]

di Michele Coralli

Non solamente violazioni della privacy, ma anche danni alla salute. Mai come in questo momento il mondo digitale sembra essere messo sotto accusa. E si tratta di accuse pesanti, soprattutto per quanto riguarda le conseguenze sulle future generazioni. A dirlo è Manfred Spitzer, direttore della Clinica psichiatrica e del Centro per le Neuroscienze e l’Apprendimento dell’Università di Ulm, già professore ad Harvard e autore di numerosi saggi che focalizzano diversi problemi legati all’utilizzo massiccio di digital media [Leggi tutto]

 


Berio, poeta per interposta persona [MusicaPoesia / PoesiaMusica]

di Adelio Fusé

I poeti – non tutti, si spera – potrebbero interpretare l’affermazione di Berio citata in esergo come un’invasione di campo e risentirsi. Ma come non tener conto del fondamentale lavoro di Berio sul rapporto di interscambio che lega testo-vocalità-musica? [Leggi tutto]

 


Scelsi poeta (pt. 2) – Dalla scrittura alla voce [MusicaPoesia / PoesiaMusica]

di Adelio Fusé

Per MusicaPoesia / PoesiaMusica torna Giacinto Scelsi poeta: «Scelsi compositore cerca l’origine del suono. Ma Scelsi cerca anche l’origine della parola – del suono-parola; meglio: del suono che non è ancora parola ma che diverrà parola». [Leggi tutto]

 


Scelsi poeta (pt. 1) – Il suono e la parola [MusicaPoesia / PoesiaMusica]

di Adelio Fusé

È per noi motivo di grande orgoglio annunciare la nuova collaborazione di Adelio Fusé con la rubrica MusicaPoesia / PoesiaMusica. Diamo il nostro benvenuto al poeta, scrittore e intellettuale che per altremusiche.it si occuperà di relazione tra due arti che hanno sempre vissuto un rapporto privilegiato. Si parte dal secondo Novecento per arrivare ai giorni nostri: primo compositore/poeta Giacinto Scelsi (1905 – 1988).

«Il versante di Scelsi poeta è ancora da esplorare. Che poeta è stato Scelsi? O, forse, dovremmo dire, che poeta è Scelsi, dato che la sua poesia non solo è fortemente connotata – al di là dei riferimenti, intenzionali o non voluti, a questo o quel poeta che si possono rintracciare: Jouve e Micheaux, certo; Guillaume Apollinaire, Giuseppe Ungaretti, René Char –, ma per nulla ricoperta dalla polvere». [Leggi tutto]

 


Ripescaggi

Evan Parker. Le attitudini di un libero conversatore

di Michele Coralli

Foto: © Caroline Forbes

Un tipo di atteggiamento legato allo sviluppo del jazz in senso progressivo si può dire che in Europa inizi in maniera omogenea proprio nella swinging London. È all’interno di questo Big Bang che si inserisce l’attività di uno dei più importanti musicisti della scena radicale, di tutto il jazz e – tanto per uscire dai soliti orticelli – della musica del nostro tempo: l’inglese Evan Parker. [Leggi tutto]