«Amata mortale» – Settimo Labirinto radiofonico

Con la puntata “Amata mortale” si conclude il ciclo dei nostri Labirinti letterari e musicali, andati in onda nel corso di tutto il 2020 sulle frequenze di Radio Popolare. Finiamo con un piccolo zibaldone poetico dedicato all’amore, contrappuntato da sette movimenti tratti da sette sonate per pianoforte di Ludwig van Beethoven. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«L’odore del comunismo» – Sesto Labirinto radiofonico

Un Labirinto Musicale in tre quadri costruito su parole e suoni che appartengono alla storia del pensiero e della cultura comunista, da Marx a (quasi) oggi: “L’odore del comunismo” a cura di Michele Coralli, andato in onda su Radio Popolare il 29/11/2020 [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«Io e Andrea», un Labirinto musicale da «Le cose imperfette della vita» di Andrea Coralli

Ritratto di un ragazzo che non c’è più e di cui rimangono solo ricordi, fotografie, appunti sparsi, racconti brevi e poesie, in parte raccolte e pubblicate da Vanni Scheiwiller (“Le cose imperfette della vita”, All’insegna del pesce d’oro, Milano 1995). In questo labirinto musicale si è voluto dare voce ad Andrea attraverso la lettura di questo piccolo libro e l’ascolto di una scelta di alcune delle musiche che hanno attraversato la sua vita. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«Musica stupefacente» – Quarto Labirinto radiofonico

Il vecchio “Millelire” di Stampa Alternativa “Viaggi Acidi – Albert Hofmann intervistato da Pino Corrias” (1992), vero e proprio libretto cult della controcultura italiana, è stato il perfetto punto di partenza per lo storyboard di questa trasmissione dal titolo “Musica stupefacente“, andata in onda il 4 ottobre 2020 su Radio Popolare. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«Orgasmi reali vs orgasmi musicali» – Terzo Labirinto radiofonico dalla quarantena

Dopo i precedenti Labirinti Musicali dedicati rispettivamente al romanzo storico e alla fantascienza ho voluto concludere questa mia immaginaria trilogia della quarantena – ciclo di tre puntate andate in onda tra l’aprile e il giugno 2020 su Radio Popolare e concepite durante il periodo del lockdown da Coronavirus – con un genere più “leggero” come quello del racconto erotico. La scelta è caduta sullo scrittore argentino Manuel Puig, autore estremamente raffinato sia nel modellare la propria scrittura attraverso una ricchissima gamma di registri espressivi, sia nel delineare personaggi dal profilo psicologico estremamente sofisticato. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«Due racconti da Philip Dick» – Secondo Labirinto radiofonico dalla quarantena

Nel confezionare due racconti andati in onda su Radio Popolare, domenica 24 maggio 2020, ho optato per due storie minori, ma che mi sembrava, pur nella loro brevità, potessero contenere alcune caratteristiche come l’invenzione narrativa pura, al limite del delirio schizofrenico, e il volo pindarico nel flusso degli eventi che si snocciolano in modo inaspettato, seppure in una forma breve, come quella del racconto. La scelta è caduta quindi su “La macchina salvamusica” (The Preserving Machine, 1953) e “Souvenir” (1954), due racconti che accolgono due grandi temi della fantascienza: il futuro distopico, frutto dell’autodistruzione a cui sembra costantemente tendere la nostra specie e la sete di colonizzazione spaziale, nonché le ansie per probabili (o inevitabile) svolte totalitarie dei sistemi politici del futuro. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


«La Peste di Londra di Daniel Defoe» – Un racconto radiofonico dalla quarantena

Daniel Defoe scrisse “Journal of the plague year” quasi 50 anni dopo la Grande Peste di Londra. Nel febbraio del 2020, durante l’esplosione in Italia della pandemia da COVID-19, ho ripreso in mano questo vecchio libro che avevo conosciuto al liceo e l’ho riletto avidamente, trovandovi delle incredibili analogie tra quella situazione e ciò che stiamo vivendo oggi, 350 anni dopo. [GUIDA ALL’ASCOLTO + LINK AL PODCAST]


Nono, il poetico e la polifonia dei possibili [MusicaPoesia / PoesiaMusica #4]

di Adelio Fusé

Nel catalogo di  Luigi Nono la percentuale dei lavori che non ricorrono a un testo è davvero irrisoria. Per citare a uno a uno i poeti, gli scrittori e i filosofi convocati dal compositore  dovremmo avere a disposizione una pagina intera; e senza contare i cosiddetti testi documentari, dunque le fonti extraletterarie (dalle lettere di condannati a morte della Resistenza europea agli appelli contro la guerra in Vietnam alle scritte murali del Maggio parigini ai documenti di contestazione della Biennale nel 1968). [LEGGI ARTICOLO]


Vibrante, Luminoso! (around Fausto Romitelli)

Duo performance by Elena Casoli and Michele Coralli – between vinyl and instruments, voices and dialogues, sound and material – around Fausto Romitelli. Milano (Italy) 2019. Music by Fausto Romitelli and Riccardo Nova.
(Video © altremusiche.it / Michele Coralli) [LINK AL VIDEO DELLO SPETTACOLO]